Chat with us, powered by LiveChat

sclerodermaScleroderma e il Pyemotes sono certamente tra i più antipatici parassiti che ti può capitare di avere in casa.

Attaccano l’uomo in qualsiasi momento della giornata e procurano dei ponfi rossi con un puntino al centro.

I ponfi sono molto pruriginosi e nel caso di allergia o particolare sensibilità epidermica possono causare delle vere e proprie escoriazioni.

COSA E’ PRECISAMENTE LO SCLERODERMA?

Scleroderma (cosi come il pyemotes) è un parassita dei tarli del legno, vive in simbiosi con essi e di essi si nutre. Va da se che eliminarlo, senza aver debellato l’infestazione dei tarli è un’operazione poco efficace.

Quindi se non sai riconoscere il Tarlo del legno, allora è il caso che leggi questo articolo o scarichi la nostra Guida Gratuita su di lui.

Lo puoi eliminare ma se NON risolvi il problema tarli, lo scleroderma può ritornare e quindi avrai speso denaro inutilmente.

L’azione quindi è doppia:

1- Disinfestazione dei tarli de mobili o delle travi (o ovunque essi siano)

2- Disinfestazione ambientale per eliminare lo scleroderma.

CHE PRATICHE APPLICARE CONTRO LO SCLERODERMA?

La pratica N.1 può essere svolta attraverso metodi chimici o fisici (la cosi detta disinfestazione ecologica), i chimici difficilmente funzionano  ma resta il fatto che mio nonno provava tutti gli anni a siringare con l’antitarlo liquido il suo pianoforte, per eliminare i tarli e visto che l’ha fatto per circa 34 anni (prima non c’ero quindi non lo so) non credo avesse ottenuto risultati eccezionali.

Se vuoi altre informazioni sui tarli del legno,allora guarda ora il nostro Tg della Disinfestazione “Speciale Tarli del Legno”.

Ma torniamo allo SCLERODERMA.

Una volta eliminati i tarli, liberarsi dello Scleroderma è molto semplice.

Personalmente opterei sempre per una “micronizzazione” di insetticida, una nebbia molto fitta che penetra ovunque e che risulta molto efficace.

Il miglior prodotto che conosco per questa operazione è il Fenthrin (link alla scheda tecnica del fenthrin): un insetticida a basso impatto ambientale con una discreta azione residuale (quindi poco tossico nel lungo periodo). Con questa tecnica si va alla grande e si spende poco. I vestiti e i tessuti è sufficiente lavarli oltre i 60°C e state a posto cosi.

Per i puristi e gli ecologici ci sono invece soluzioni a impatto zero. Personalmente ritengo il freddo la migliore.

La CRIODISINFESTAZIONE è ormai una tecnica consolidata, l’azoto liquido si può usare ovunque, non è dannoso (è il componente principale dell’aria) e non lascia residui di alcun genere.

La disinfestazione si esegue in una giornata e non c’è bisogno di andare via di casa. Chiaramente i prezzi sono più alti, ma questa è una scelta personale e non posso giudicare.

Ad ogni modo la soluzione c’è, quindi tranquillo.

Fai un bel respiro e compila il modulo presente in questo link per ricevere subito la Guida Gratuita sullo Scleroderma,dove troverai tutte le informazioni per liberarti immediatamente da questo insetto infestante.

Se invece già pensi di essere sufficientemente informato e hai bisogno  di risolvere il tuo problema ORA, allora contattaci al numero verde 800.92.61.62 per sapere chi è  lo “SPECIALISTA” più vicino a casa tua.

Call Now Button