Chat with us, powered by LiveChat

“Come identificare le punture più comuni”. Questo è il titolo di uno dei tanti articoli generalisti figli dell’era di internet. Si perché da quando “la rete” ha fatto il suo ingresso sul pianeta tutto è cambiato. Chiunque può scrivere qualcosa e raggiungere milioni di persone in tutto il mondo con un semplice clic. Il problema è che così chiunque può scrivere su qualunque cosa. Questo indipendentemente dalla sua preparazione sull’argomento.

E’ il caso di un articolo di pochi giorni fa che promette di identificare le punture più comuni che potete leggere QUI.

Come spesso accade poi nel mondo internet abbiamo i cosiddetti “titoloni acchiappa clic“. E poi se clicchi e vai a leggere nessuna indicazione reale su come riconoscere un a puntura dall’altra. Oltretutto l’articolo è infarcito di castronerie di ogni tipo riguardanti gli artropodi di cui parla. Questo è l’inevitabile rischio che corrono i cosiddetti siti generalisti. Siti internet che spesso e volentieri parlano di cose che non conoscono.

Segue un breve elenco di queste castronerie e falsi miti:

“Se ti ha morso una zecca devi provvedere immediatamente ad estrarla con delle pinze facendo molta attenzione che non rimanga la testa. Afferrala saldamente e tira delicatamente verso l’alto, di modo da rimuoverla dalla pelle”.

Mi raccomando non fatelo. Così si correte il rischio che le parti boccali rimangano nella pelle (rischio di infezione). Se avete una zecca attaccata va afferrata nel punto di inserzione nella pelle, possibilmente con un paio di pinzette. Deve poi essere ruotata tirandola delicatamente ma con decisione, in modo da estrarla del tutto senza romperla.

 “Per far fronte a questi piccoli insetti (n.d.r. le Cimici dei letti), si raccomanda particolare cura dell’igiene personale”.

Nel caso della cimice dei letti l’igiene personale o l’igiene di un ambiente non c’entra nulla con questo insetto. Sia per quanto riguarda la sintomatologia da punture, sia per quanto riguarda la sua presenza e diffusione. Lo abbiamo detto centinaia di volte ormai.

“Queste punture (n.d.r. punture di vespe e api) sono solitamente molto dolorose, questo è dovuto al fatto che il pungiglione dell’insetto rimane nella pelle”.

Completamente falso. Innanzi tutto solo il pungiglione delle api rimane conficcato nella pelle, quello delle vespe rimane sull’insetto. Inoltre la dolorosità della puntura è legata ai componenti del veleno che sono iniettati durante la puntura. Questi infatti stimolano una reazione infiammatoria locale.

Le castronerie contenute nell’articolo sono talmente tante che è meglio fermarsi e soprassedere.

Ma ritorniamo al titolo dell’articolo. Prometteva di identificare le punture più comuni. In realtà leggendolo non vi sarete accorti che è impossibile identificare le punture di insetti. Sebbene alcune abbiano caratteristiche leggermente diverse dalle altre nessun DERMATOLOGO è in grado di distinguerle.

Se avete punture vi consiglio, anziché leggere questo articolo, di andare direttamente dal dermatologo. Lui potrà senza dubbio capire, in primo luogo, se si tratta di punture da artropodi (cioè acari e insetti). Il che è già un ottimo punto di arrivo e di partenza. Si perché spesso le bolle sulla pelle non sempre derivano dalla puntura di un insetto o di un acaro. Ma possono  essere causate da altri fattori.

Il dermatologo ti dice che le tue bolle sono causate da un acaro o insetto? Allora devi necessariamente capire QUALE insetto o  acaro te le sta causando. Conoscere il tuo nemico in questi casi è fondamentale. In questo modo potrai attuare la giusta strategia per eliminarlo in modo definitivo.

Sto parlando di TESTIX. Il primo test di laboratorio direttamente a DOMICILIO per scoprire quale insetto/acaro si annida a casa tua.

Attraverso questa Analisi di Laboratorio a domicilio potrai dare un nome e cognome al parassita rinvenuto. Inoltre ti verrà proposta la strategia più adatta a risolvere il problema.

Per scoprire TESTIX clicca QUI.

Se vuoi parlare con un nostro specialista chiama il nostro numero verde nazionale

o scrivici una mail al seguente indirizzo: info@glispecialistidelladisinfestazione.com

A presto!