Chat with us, powered by LiveChat

Ultimo aggiornamento

Mary Stoner è una donna di 96 anni uccisa dalla cimice dei letti. Abitava in una casa in Pennsylvania dove veniva accudita dalla sua badante, che si chiama Deborah Butler.

L’articolo in inglese lo puoi leggere QUI.

In seguito all’autopsia i medici sono giunti alla conclusione che Mary purtroppo è morta per un infezione batterica scatenata dalle punture della cimice dei letti.

In particolare il referto parla di “complications of sepsis followed by bed bug infestation = complicazioni settiche (infezione batterica) derivate da un’infestazione di cimice dei letti“.

La badante, Deborah Butler, a causa della morte della signora Stoner, è stata incriminata per omicidio colposo e negligenza. L’udienza preliminare è stata fissata per il 9 marzo.

Parlando con la polizia prima della morte di Mary, la badante disse loro che aveva cercato di sbarazzarsi delle cimici dal mese di Settembre del 2015. Aveva utilizzato per lo scopo degli insetticidi comprati al supermercato. Ciononostante non era riuscita a risolvere il problema.

Il rapporto della Polizia parla di cimici che camminavano strisciando sui muri, sulle lenzuola e i cuscini, dove dormiva la donna anziana.

Prima di tutto voglio rassicurarti su una cosa. Le punture della cimice dei letti non hanno il potere di ucciderti. Durante il pasto di sangue le cimici non iniettano sostanze tossiche. Alcune componenti della loro saliva possono innescare una reazione immunitaria localizzata, con la comparsa di bolle e prurito. In casi rarissimi possono determinare una reazione immunitaria generalizzata, con shock anafilattico, ma stiamo parlando veramente di un evento rarissimo.

Non è stata ancora accertata, in condizioni reali, la capacità della cimice dei letti nel trasmettere malattie infettive. In realtà questa capacità (competenza vettoriale) è stata accertata solo in laboratorio, tra topini infetti e topini sani, e solo per il morbo di Chagas: una malattia infettiva tropicale.

Nel caso della Signora Stoner è avvenuta purtroppo un’altra cosa:

Le bolle che aveva su tutto il corpo davano molto prurito. La signora si è grattata , si è provocata così delle piccole ferite che si sono infettate. Purtroppo il sistema immunitario di una donna di 96 anni è più debole rispetto a una persona più giovane. Questo ha causato il progredire dell’infezione batterica e la morte.

Quindi se hai un problema di cimici NIENTE PANICO.

Non corri nessun pericolo mortale. Ciononostante il problema deve essere risolto. Centinaia o migliaia di insetti che ti succhiano il sangue dui notte strisciando sotto le coperte è una cosa che deve essere risolta il prima possibile.

Quindi attento. Non fare come la badante della signora Stoner. Mi raccomando, non usare insetticidi.

QUI e QUI  spieghiamo perché gli insetticidi non sono efficaci.

La cimice dei letti è resistente a tutti gli insetticidi disponibili in commercio. Spendi denaro e non risolvi il problema. Al massimo uccidi qualche cimice.

Se vuoi veramente risolvere in modo definitivo il problema cimice dei letti niente trattamenti fai da te. Rivolgiti ad una azienda di disinfestazione seria e competente che

– utilizza metodiche ecologiche e mezzi fisici come l’azoto liquido o il vapore saturo secco;

-ti dia una garanzia di risoluzione dell’infestazione al 100%, cioè paghi una sola volta fino a che la cimice dei letti non venga definitivamente eliminata.

Se vuoi avere maggiori info su come combattere questo tremendo parassita dell’uomo scarica la nostra GUIDA GRATUITA SULLA CIMICE DEI LETTI.

Chiama il nostro numero verde nazionale 800 92 61 62 per parlare con un nostro Specialista che saprà consigliarti nel migliore dei modi per risolvere in modo definitivo il tuo problema.

A presto!

Gli Specialisti della Disinfestazione

Call Now Button