800 92 61 62

Blatte nere

Blatte nere o scarafaggi neri: scopri quali sono i tratti distintivi, i rischi per la salute e i metodi per eliminarli per sempre

Blatta nera: caratteristiche e tratti distintivi

La blatta nera, conosciuta anche come blatta Orientalis o scarafaggio comune proviene dalla Russia ed è uno degli insetti più diffusi e fastidiosi che possono infestare le nostre case.

Le blatte nere sono insetti di colore scuro (marrone o nero) e possono raggiungere una lunghezza di 2,5 o 3 cm. Le femmine hanno ali rudimentali, mentre i maschi hanno ali più lunghe, ma entrambi i sessi sono incapaci di volare.

La blatta orientale si distingue per la sua resistenza e capacità di sopravvivenza in ambienti avversi. Può vivere in luoghi freddi e umidi e ha bisogno di meno cibo rispetto ad altre specie di scarafaggi.

Scarafaggi neri e blatte nere: differenze

I termini “blatta nera” e “scarafaggio nero” si utilizzano spesso indistintamente.

In realtà, si riferiscono entrambi allo stesso insetto: la Blatta Orientalis.

Il termine “blatta” è il nome scientifico, mentre “scarafaggio” è il termine più comune.

Come riconoscere le blatte orientali?

Gli scarafaggi neri (o blatte orientali) hanno un corpo ovale, lungo, piatto e lucido.

Sono di colore marrone scuro o nero e le femmine sono spesso un po’ più grandi dei maschi. Una caratteristica distintiva delle blatte orientali è l’incapacità di volare.

Hanno antenne molto estese e filiformi, la testa piccola e sei zampe dotate di spine prive di ventose che non le consentono di arrampicarsi.

Abitudini della Blatta Orientalis

Le blatte Orientalis sono insetti notturni. Si nascondono durante il giorno in luoghi bui e umidi come cantine, fogne, rifiuti e sotto i marciapiedi. Prediligendo le ore notturne per muoversi, una loro comparsa durante il giorno potrebbe indicare una grande infestazione.

Preferiscono le temperature fredde e possono sopravvivere all’esterno durante l’inverno. Questi insetti sono onnivori e possono nutrirsi di qualsiasi cosa, compresi rifiuti organici, resti di cibo e carta.

Blatta orientalis in casa: dove si trova?

In casa, le blatte nere si possono trovare in luoghi umidi e bui. In generale, la blatta nera tende ad infestare le fognature (dove è possibile trovare anche le blatte di fogna) penetrando in casa attraverso i tubi di scarico.

Questi scarafaggi neri preferiscono i piani bassi degli edifici, ai quali possono accedere facilmente e rimanere nascosti dalla luce del sole. E’ possibile trovare le loro colonie in cucine e bagni, con una particolare predilezione per le aree con forni e caldaie.

Inoltre, le blatte orientali tendono a infestare cantine e sottoscala, così come le abitazioni più vecchie o quelle in cui l’igiene è scarsa. Infatti, la presenza di questi scarafaggi neri è spesso un indicatore di condizioni igieniche insufficienti e di una situazione di degrado.

Blatte nere: rischi e pericoli per l’uomo

Anche se le blatte nere non sono direttamente pericolose per l’uomo, poiché non mordono e non pungono, rappresentano comunque un potenziale rischio per la salute.

Questi insetti infatti, spostandosi tra fogne e rifiuti, possono trasportare e diffondere germi patogeni e batteri, come Escherichia coli e Salmonella.

La trasmissione di malattie può avvenire sia per contatto diretto con alimenti o oggetti di uso quotidiano sia tramite le loro feci.

Inoltre, le blatte nere possono trasmettere virus, quali epatite A, tubercolosi, tifo e colera.

Quanto vive la blatta nera?

La durata della vita di una blatta nera può variare a seconda delle condizioni ambientali e della disponibilità di cibo, ma in media vive da uno a due anni.

Le femmine possono deporre fino a 16 uova per volta e possono produrre diverse centinaia di uova nel corso della loro vita.

Il ciclo di vita di uno scarafaggio nero prevede tre stadi: uovo (che dura da 37 a 81 giorni), ninfa (che dura dalle 24 alle 140 settimane) e adulto (che dura dalle 5 alle 26 settimane).

Come eliminare gli scarafaggi neri per sempre?

Eliminare gli scarafaggi neri può essere una sfida a causa della loro resistenza e della loro capacità di nascondersi in piccole crepe e fessure.

Tuttavia, è possibile eliminare completamente un’infestazione di blatte nere.

L’approccio più efficace consiste nell’utilizzo di un gel alimentare. Questo gel agisce come cibo per le blatte nere, che essendone attratte lo porteranno all’interno delle crepe e delle fessure in cui si nascondono ed è presente la loro colonia, distruggendola.

Questa strategia, insieme all’impiego di trappole collanti, rappresenta attualmente il metodo più efficiente per risolvere definitivamente il problema delle blatte nere.

Se l’infestazione delle blatte nere è troppo severa, potrebbe essere necessario contattare gli specialisti della disinfestazione che con prodotti e tecniche professionali possono eliminare definitivamente ed efficacemente e in modo sicuro le blatte nere dalla tua casa.

Vuoi eliminare definitivamente le blatte nere? Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guide gratuite

HAI UN INSETTO
CHE TI TORMENTA?

Clicca sul bottone qui sotto e scarica GRATIS le nostre GUIDE GRATUITE specifiche per ciascun insetto e scopri come eliminare in modo definitivo il problema.

parliamo di
Ultimi articoli pubblicati
visti in TV
i nostri canali social