800 92 61 62

Blatte di fogna

Blatte di fogna: come fare per eliminarle definitivamente?

Oggi affronteremo un argomento piuttosto delicato: le blatte di fogna.

Per gestire in maniera efficace e risolutiva un’infestazione di blatte di fogna è importante conoscerne le origini, il ciclo di vita, l’habitat preferito, e i metodi per eliminarle. Quindi, diamo uno sguardo più da vicino a questi insetti.

Blatte di fogna: caratteristiche distintive

La blatta di fogna, nota anche come Blatta Orientalis, è uno scarafaggio di colore nerastro. A differenza di altri scarafaggi, presenta delle differenze evidenti tra maschio e femmina.

Maschi e femmine delle blatte di fogna: come distinguerle?

I maschi e le femmine delle blatte di fogna possono essere distinte in base ad alcune caratteristiche peculiari. La femmina è conosciuta per portare con sé l’ooteca, una struttura protettiva che contiene le uova, da cui, in seguito, si svilupperanno le neanidi (blatte appena nate).

Il maschio della blatta, una volta raggiunto lo stadio adulto, sviluppa delle ali di piccole dimensioni, anche se però non sarà in grado di volare.

La femmina, invece, è più grande e massiccia. Viene definita brachittera in quanto possiede ali appena abbozzate che però non sono funzionali.

Blatte di fogna e scarafaggi di fogna: quali sono le differenze?

Le blatte di fogna e gli scarafaggi di fogna sono essenzialmente lo stesso insetto. Questi termini vengono utilizzati in modo intercambiabile per descrivere la Blatta Orientalis.

Cosa sono le neanidi di blatte di fogna?

Le neanidi sono le blatte di fogna nella loro fase giovanile. Somigliano morfologicamente agli adulti. Si distinguono per la colorazione e le dimensioni, infatti sono più piccole e ancora non completamente sviluppate.

La metamorfosi dello scarafaggio di fogna

La metamorfosi della blatta di fogna è definita come “incompleta“.

Dall’ooteca della blatta femmina, dopo un mese e mezzo circa, fuoriescono le neanidi di blatta che dopo alcune mute diventeranno adulte. Le blatte di fogna sperimentano un percorso di crescita graduale che include tra le 5 e le 10 mute, passando attraverso le fasi di pre-neanide, neanide, ninfa e adulto.

Si tratta di una metamorfosi incompleta perché in ogni fase di trasformazione, l’insetto si avvicina sempre più allo sviluppo completo, che si realizza pienamente solo con l’ultima metamorfosi.

Blatte di fogna: i danni per l’uomo

Le blatte di fogna rappresentano un serio rischio per la salute umana. Possono contaminare cibo e superfici con escrementi e materiale salivare, portando alla diffusione di malattie e infezioni. Questo può portare a malattie come salmonellosi, setticemie, peste, tubercolosi, rabbia, dissenteria ed epatite.

Inoltre, le blatte di fogna possono causare reazioni allergiche in molte persone, aggravando determinate condizioni, quali l’asma. Questi fattori sottolineano l’importanza di un intervento rapido ed efficace nel caso di un’infestazione di blatte di fogna.

Dove nidificano le blatte di fogna?

Le blatte di fogna tendono a nidificare in luoghi bui e riparati. Inoltre, il caldo, e in particolare i mesi estivi, rappresentano un indice favorevole allo sviluppo.

Oltre a questo, un fattore da tenere in considerazione per tutti i tipi di blatta, ma specialmente per quella di fogna, sono le condizioni igieniche. E’ fondamentale mantenere un elevato standard di pulizia perché i residui proteici che potete lasciare in casa rappresentano una fonte attrattiva e cibo di cui le blatte di fogna si nutrono.

Scarafaggi di fogna: in che modo possono entrare in casa?

Gli scarafaggi di fogna possono entrare in casa in molti modi.

In genere, sfruttano le condutture e le fognature per muoversi, entrando poi nelle case attraverso le tubazioni del bagno o della cucina.

Possono infilarsi attraverso piccole fessure nei muri, sotto le porte, o attraverso le finestre.

Inoltre, possono entrare anche indirettamente, ad esempio trasportati in borse della spesa, scatole, mobili usati e altri oggetti.

Mantenere un alto standard di pulizia e sigillare i potenziali punti di accesso può aiutare a prevenire l’ingresso di questi indesiderati invasori.

E’ possibile eliminare definitivamente un’infestazione di blatte di fogna?

Eliminare definitivamente un’infestazione di blatte di fogna è possibile.

La miglior soluzione è rappresentata dall’utilizzo di un gel alimentare. Questo gel è un cibo per le blatte. Loro lo andranno a prendere e se lo porteranno all’interno della colonia. Pertanto, sfruttando la socialità dello scarafaggio di fogna sarà possibile distruggere la colonia e di conseguenza anche il nido, che generalmente è difficile da identificare.

Questo metodo, unito alle trappole collanti, rappresenta oggi la soluzione più efficace per eliminare definitivamente questo problema.

Vuoi eliminare definitivamente le blatte di fogna? Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guide gratuite

HAI UN INSETTO
CHE TI TORMENTA?

Clicca sul bottone qui sotto e scarica GRATIS le nostre GUIDE GRATUITE specifiche per ciascun insetto e scopri come eliminare in modo definitivo il problema.

parliamo di
Ultimi articoli pubblicati
visti in TV
i nostri canali social