In questo articolo ti sveleremo cosa fare per eliminare le termiti in modo definitivo. Le termiti sono degli insetti sociali che mangiano il legno nutrendosi della cellulosa contenuta al suo interno. I danni provocati da questi insetti possono essere veramente ingenti. L’attività di questo insetto è subdola e criptica.  

Spesso non ci si accorge di niente, finché il danno è irreparabile. Ne abbiamo parlato QUI QUI. Le termiti infatti scavano il legno dall’interno e lasciano gli strati superficiali inalterati. Perciò è molto difficile all’inizio riconoscere un’infestazione. 

 

Sono termiti quelle che stanno infestando la tua casa? 

La prima cosa da fare quando si sospetta di avere le termiti è accertarsi della loro effettiva presenza. Esistono infatti altri insetti che si nutrono di legno, come i tarli, che possono infestare le strutture lignee di una casa. Ti daremo ora alcune informazioni di base che ti potranno aiutare a riconoscere le termiti. 

Innanzi tutto le termiti una volta all’anno sciamano. Questo significa che all’interno della colonia compaiono improvvisamente un gran numero di termiti alate. Sono i riproduttori primari – ne abbiamo parlato in QUESTO articolo. La presenza di un gran numero di insetti alati è una chiara indicazione della presenza di termiti. Questi insetti sono lunghi circa 1 cm e dotati di due paia di ali.  

Quando le ali sono a riposo si dispongono ripiegate lungo il corpo. Le ali nelle termiti sono molto lunghe e superano di gran lunga per estensione il corpo. In particolare sono lunghe più di due volte la lunghezza del corpo. Se vedi insetti con queste caratteristiche molto probabilmente si tratta di termiti. 

Potresti anche vedere i segni della presenza delle termiti. Sto parlando dei camminamenti tunnel terrosi prodotti dalle termiti sotterranee. Le termiti sotterranee sono più sensibili delle termiti del legno secco alla mancanza di umidità. Per questo nidificano scavando gallerie nel terreno. In questo modo all’interno delle gallerie l’umidità si mantiene a livelli alti a sufficienza per garantire la loro sopravvivenza.  

Per raggiungere il legno attaccato queste termiti costruiscono dei tunnel terrosi all’interno dei quali l’umidità rimane alta. Questi tunnel inoltre proteggono le termiti dalla luce diurna e dai predatori. 

Accumulo di feci a botticella di Kalotermes.

Ad un certo punto potresti anche cominciare a vedere dei segni sul legno o nelle sue vicinanze. Le termiti sotterranee non praticano sulla superficie del legno tanti fori, come i tarli (ad es. Oligomerus spp. o Anobium spp.). Solo le termiti del legno secco praticano dei fori, ma sono più grandi e sporadici. Da questi fori le termiti del legno secco buttano fuori dall’interno del legno attaccato le loro feci. Quelle caratteristiche feci a botticella tipiche delle termiti del legno secco. La presenza di queste feci a botticella in prossimità del legno attaccato è un segno della presenza di termiti, in particolare delle termiti del legno secco.

Un altro segno riscontrabile proprio sul legno, un segno comune in tutte le termiti, è il legno che cede alla pressione. Questo perché il legno viene letteralmente svuotato, cioè mangiato dall’interno. Basta saggiare il legno sospetto d’infestazione con un cacciavite per testare la sua integrità.

Se vedi segni di questo tipo in casa tua o sospetti di avere le termiti chiama il nostro numero verde nazionale 800 92 61 62 e uno specialista ti saprà aiutare a riconoscerle.  

 

Tipi di termiti del legno 

È molto importante non solo capire se hai le termiti, ma anche riconoscere la specie di termite che sta attaccando la tua casa. Ciascuna tipologia di termite deve essere eliminata con protocolli operativi differenti. In Italia son presenti due tipologie principali di termiti: 

Termiti del legno secco (generi Kalotermes spp. e Cryptotermes spp.) 

Alato di Kalotermes flavicollis

Termiti sotterranee (generi Reticulitermes spp. e Coptotermes spp.) 

termiti

Alati di Reticulitermes sp.

Le termiti del legno secco sono le termiti meno evolute. Vivono nel legno attaccato. La colonia quindi risiede tutta all’interno del legno mangiato. Sono chiamate termiti del legno secco perché, rispetto alle termiti sotterranee, hanno un bisogno minore di umidità.  

Le termiti sotterranee sono quelle più evolute. Hanno cioè un sistema di caste più differenziato. Le termiti sotterranee nidificano nel terreno e foraggiano alla ricerca di cibo lontano dal nido. Per farlo, come abbiamo già spiegato, costruiscono dei tunnel sotterranei e dei tunnel terrosi esterni. All’interno di questi tunnel infatti l’umidità rimane elevata.  

Per maggiori info sulla biologia delle termiti ti consiglio di vedere il video sottostante:

 

 

Una volta accertato la presenza di termiti nella tua casa e stabilito la tipologia, bisogna procedere ad eliminare le termiti. Per farlo troverai una marea di informazioni, spesso contrastanti. Vari rimedi infallibili sono offerti da aziende truffaldine o incompetenti. Quello che stanno facendo non funziona e fa perdere ai loro clienti soldi e tempo prezioso. 

 

Rimedi TRUFFA contro le termiti 

Se un’azienda che hai contattato per eliminare le termiti ti offre uno dei seguenti sistemi sappi una sola cosa: ti sta truffando o, se in buona fede, non sa affatto quello che fa.  

Azoto liquido 

L’azoto liquido è stato da noi per la prima volta introdotto in Italia nei primi anni del 2.000. La nostra Azienda costruisce e rivende ad altri disinfestatori in Italia e nel Mondo la tecnologia dell’azoto liquido: il nostro CRIOPEST. Criopest è un ottimo strumento di lotta nei confronti di una serie di insetti e acari infestanti, come per esempio le cimici dei letti.  

Peccato che noi non utilizziamo questo sistema né per eliminare le termiti, né tanto meno per i tarli. La ragione è semplice: su questi insetti l’azoto liquido NON FUNZIONA. Il legno è un materiale coibentante per eccellenza ed è impossibile raggiungere al suo interno le temperature necessarie a uccidere per crio-ustione (ustione da freddo) i tarli o le termiti. Ne abbiamo parlato più approfonditamente QUI

Ozono 

L’ozono è una molecola costituita da 3 atomi di ossigeno (O3). È utilizzato come purificatore dell’aria poiché, per la sua azione ossidante, agisce inibendo lo sviluppo di muffe e batteri. Ciononostante è stato accertato che non riesce ad eliminare in modo definitivo insetti e acari. Figuriamoci una colonia di termiti o i tarli del legno. Questi animali infatti si trovano all’interno del legno, in anfratti e fessure in cui l’ozono non può penetrare. Inoltre l’ozono ha un effetto pericoloso per la salute dell’uomo se esposto a concentrazioni troppo alte di questo gas. Questo articolo espone i principali rischi connessi all’utilizzo di ozono. 

 

Rimedi fai da te

Una volta stabilito la tipologia di termite che hai in casa occorre intervenire con protocolli specifici. La disinfestazione delle termiti, infatti, richiede degli interventi specialistici e non improvvisati. I sistemi fai date non sono la giusta soluzione. Spesso complicano solo le cose. Vediamone alcuni. 

 

Acido borico 

L’acido borico è entrato a pieno titolo come la panacea per tutti gli insetti infestanti o molesti. Viene proposto in vari blog come prodotto insetticida naturale. Agisce sia per diretto che per ingestione. Tuttavia l’acido borico non funziona né per le termiti, né per le formiche. 

Questa sostanza, usata per contatto, uccide solo le termiti con cui entra in contatto. Ciononostante non raggiunge le termiti all’interno del nido, ed in particolare i reali. Ovvero la coppia, il re e la regina, che producono continuamente nuove termiti. Nuove termiti che andranno a sostituire quelle che sono uccise dall’acido borico. 

Inoltre l’acido borico può essere usato anche per ingestione. Viene da alcuni usato spruzzandolo su un pezzo di legno. Il legno impregnato agisce così come esca. Il vero problema è che i materiali trattati con acido borico perdono di appetibilità per le termiti. L’acido borico ha un basso indice di mortalità, perciò la dose da somministrare alle termiti deve essere molto alta. È stata infatti dimostrata una certa capacità delle termiti nel metabolizzare l’acido borico. Come se non bastasse le termiti tendono ad evitare i materiali trattati con acido borico. Numerosi studi in condizioni naturali hanno certificato la sua inefficacia. In ultima analisi l’utilizzo di acido borico non può essere considerato un trattamento efficace e definitivo. 

 

Canfora 

Alcuni blog su internet suggeriscono di “collocare una boccetta contenente la buccia di un’arancia e un poco di canfora all’interno del vostro armadio”. Vogliamo veramente prendere in considerazione la canfora? La canfora ha una blanda azione repellente nei confronti degli insetti. Non protegge le strutture lignee dall’attacco delle termiti. Non basta mettere un po’ di canfora in un ambiente per evitare che le termiti attacchino travi, parquet e mobili di casa. 

 

Vermi nematodi 

I vermi nematodi sono utilizzati per la lotta biologica alle termiti. Alcune specie di nematodi sono parassiti di vari insetti, tra cui le termiti. Il loro utilizzo prevede una diluizione in acqua di un inoculo di questi vermi. Si spruzza poi la soluzione direttamente sulle termiti e sugli ambienti attaccati.  

Il problema di questo trattamento è che nonostante possa uccidere alcuni esemplari, non riesce certo a sterminare un’intera colonia. In condizioni di laboratorio questi nematodi sembrano dimostrare una certa efficacia. Tuttavia in condizioni naturali i nematodi non riescono a sterminare un’intera colonia di termiti. Diversi studi scientifici hanno certificato il loro fallimento su varie specie di termiti sotterranee. Perciò in ultima analisi il loro utilizzo è da sconsigliare. 

 

Insetticidi e bombolette fumiganti 

Gli insetticidi sono delle sostanze tossiche che agiscono sul sistema nervoso degli insetti (e dell’uomo). L’utilizzo di insetticidi è sconsigliabile per la disinfestazione delle termiti. Le bombolette fumiganti, gli insetticidi liquidi o in polvere sono del tutto inutili.

Gli insetticidi infatti:

  • Uccidono le termiti con cui entrano in contatto, ma non riescono a colpire quelle che si trovano al riparo del nido o dei camminamenti terrosi.  
  • Non raggiungono affatto la coppia reale, che può così continuare indisturbata a produrre nuove termiti.  
  • Gli insetticidi interferiscono con il sistema di esche che come vedremo è l’unica soluzione percorribile e professionale. Gli insetticidi infatti disturbano la normale attività di foraggiamento delle termiti che non possono così essere approcciate con il sistema di esche. 
  • Senza contare che gli insetticidi sono delle sostanze pericolose per l’uomo, sporcano e intossicano la tua casa, senza ottenere alcun risultato. 

 

Trattamenti professionali

Come avrai potuto capire gli unici trattamenti definitivi contro le termiti sono quelli professionali. La complessa biologia di questi insetti, la loro cripticità, sono fattori che complicano enormemente una disinfestazione. I trattamenti professionali richiedono la stesura di specifici protocolli d’intervento che sono validati tramite rigidi controlli. La complessità di questo insetto ha richiesto la stesura di due differenti protocolli d’intervento, in funzione della tipologia di termite. 

Come ti spiegavo prima esistono due tipi di termiti: le termiti del legno secco e le termiti sotterranee. Prima di procedere con la disinfestazione è fondamentale individuare la tipologia di termite che sta attaccando la tua casa. 

 

Identificazione precisa della specie di termite

L’identificazione precisa della specie può essere fatta tramite un nostro sopralluogo o attraverso la visione da parte nostra di foto dei materiali attaccati. Si devono osservare i danni provocati nel legno, la presenza o l’assenza di camminamenti terrosi, la presenza o assenza di caratteristiche feci a botticella, ecc. 

Un altro modo per capire la tipologia di termite è l’osservazione degli alati riproduttori durante la sciamatura. I riproduttori possono essere identificati abbastanza facilmente, consentendoci di risalire alla tipologia di termite. 

Se ti accorgi di avere le termiti non esitare a contattare il nostro numero verde nazionale 800 92 61 62. Un operatore specialista sulle termiti saprà: 

  • Aiutarti a riconoscere la tipologia di termite che sta infestando la tua casa.
  • Consigliarti la strategia definitiva per eliminarle per sempre dalla tua vita. 

Adesso prenderemo in esame i vari tipi di trattamenti definitivi che i nostri tecnici mettono in atto per disinfestare le termiti. Si possono distinguere trattamenti sulle termiti del legno secco e trattamenti sulle termiti sotterranee. 

 

Come eliminare le termiti del legno secco (Kalotermes spp. e Cryptotermes spp.) 

 

Rilevazione con Termatrac

Le termiti del legno secco nidificano all’interno del legno posto in opera. I nidi possono trovarsi sugli infissi in legno di porte e finestre, nei mobili, parquet, battiscopa, travi ecc. In particolare le termiti del legno secco nidificano all’interno del legno attaccato, nel punto preciso dove esse si nutrono.  

In questi casi è di fondamentale importanza rilevare TUTTI i nidi presenti in un ambiente. Riuscire a scoprire i nidi delle termiti del legno secco non è impresa facile. I nidi non lasciano tracce apparenti, se non quando la colonia è molto grande. La parte esterna del legno attaccato appare integra. Questo perché le termiti mangiano il legno dall’interno. Lasciano solo un sottile strato di legno integro in superficie per proteggersi dalla luce.  

Per scovare tutti i nidi presenti in una abitazione abbiano progettato e messo a punto il Sistema di rilevazione Termatrac. Termatrac è un sistema di rilevazione a microonde dell’attività termitica che solo poche Aziende in Italia hanno. Grazie a Termatrac saremo in grado di scoprire tutti i nidi presenti in una abitazione e di agire così miratamente per la loro eliminazione.  

Per vedere come funziona Termatrac guarda il video sottostante 

 

Una volta scoperti tutti i nidi potremo così adoperare la tecnologia più innovativa ed efficace in circolazione per le termiti del legno secco: le microonde. 

 

Il trattamento con Micronwood

Micronwood è il trattamento d’elezione per eliminare le termiti del legno secco. Micronwood è una tecnologia nata dopo 5 anni di sperimentazioni in collaborazione con il Dipartimento IROE del CNR. La tecnologia utilizzata sono le microonde. Una metodica ecologica, non invasiva ed efficace al 100%. Micronwood utilizza il potere delle microonde per cuocere letteralmente le termiti all’interno del legno.  

L’irraggiamento del legno con le microonde determina la morte di tutti gli stadi vitali in pochi secondi. Le microonde sono prodotte da un Magnetron, con frequenza di 2450 Mhz ed una potenza fino a 2000 Watt. 

 

Xilix Gel 

Per le strutture in legno che non possono essere trattate con la tecnologia a microonde abbiamo scelto, dopo un’accurata ricerca, il prodotto migliore sul mercato. Si tratta che importiamo in esclusiva in Italia direttamente dalla Francia. Il Xilix Gel contiene una molecola biocida a basso impatto che però è letale per le termiti sotterranee.  

Avendo una consistenza gelatinosa il prodotto si applica come una vernice e rimane adeso al legno che piano piano lo assorbe. Per questo l’assorbimento e la penetrazione nel legno è 5 volte maggiore rispetto ai comuni antitarlo liquidi in commercio.  

Il punto di forza di questo prodotto non è tanto la molecola biocida che contiene. Per uccidere le termiti basta qualunque molecola biocida in commercio. Il problema è raggiungere questi insetti all’interno del legno. La consistenza gelatinosa e la conseguente straordinaria capacità di penetrazione nel legno sono le caratteristiche vincenti di questo prodotto. 

Per maggiori info su Xilix Gel clicca QUI.

 

Come eliminare le termiti sotterranee (Reticulitermes spp. e Coptotermes spp.) 

Le termiti sotterranee non nidificano nel legno, bensì nel terreno circostante l’abitazione. Come potrai intuire non possiamo approcciare queste termiti con i trattamenti diretti delle termiti del legno secco. Uccideremmo solo qualche esemplare. Ciononostante il nido e i reali che producono continuamente nuove termiti rimangono al sicuro sotto terra, lontano dal legno attaccato. 

Abbiamo già appurato come i rimedi della nonna, come l’acido borico, non riescono ad eliminare le termiti. Ma niente paura. La più grande caratteristica di questi insetti – la socialità – sarà la nostra arma segreta. Le termiti sono insetti sociali che si scambiano in continuazione il cibo. Questa abitudine è definita tecnicamente “trofallassi”. Quando gli operai trovano del cibo lo riportano nel nido e lo distribuiscono a tutta la colonia, compresi i reali. 

Per eliminare le termiti in modo definitivo occorre utilizzare un sistema di esche. Un’esca consiste di cellulosa (alimento principale delle termiti) attivata con un IGR (Insect Grow Regulator). In sostanza si tratta di un inibitore della sintesi di chitina. La chitina è il “mattone” fondamentale di cui è fatto l’esoscheletro esterno degli insetti. Durante la muta l’esoscheletro o cuticola deve essere rinnovato. 

L’IGR è un ormone che inibisce la ricostituzione della chitina. La termite che ha mangiato questo prodotto muore così durante la muta. Le termiti avranno tutto il tempo di passarsi il cibo tra loro. Il risultato finale sarà la morte dell’intera colonia. Questi trattamenti, non a caso, sono definiti “trattamenti a ciclo chiuso”. 

La cosa straordinaria di questo principio attivo è che è NON TOSSICO per gli esseri umani e gli altri animali superiori. 

I nostri ingegneri e ricercatori hanno progettato un vero e proprio KIT di POSTAZIONI esterne. Possiamo spedirti il Kit e assisterti nella loro applicazione. Oppure puoi affidarti ai nostri tecnici specialisti per l’installazione di tutte le postazioni esterne. 

Nel video sottostante potrai vedere i nostri specialisti all’opera su un caso di infestazione da Reticulitermes lucifugus

 

 

Spero di esserti stato d’aiuto nel capire un po’come eliminare le termiti in modo definitivo.

A presto!

Call Now Button