Per poter eliminare un’infestazione deve essere individuato il nido delle temiti del legno. Questa tipologia di termite infatti, a differenza delle termiti sotterranee, nidifica nel legno di cui si nutre.

Le termiti sono degli insetti che si nutrono di cellulosa: una sostanza contenuta nel legno e nella carta. Sono degli “insetti sociali”. Questo significa che formano “colonie” caratterizzate dalla differenziazione dei membri in “caste”. Cioè da tipologie diverse di individui che si differenziano per aspetto (morfologia) e funzioni che rivestono nella colonia.

Avremo perciò una casta riproduttiva (i reali), una casta di operai e una casta di soldati.

  • La casta riproduttiva è costituita da un re e da una regina. Sono i membri della colonia, maschio e femmina, che si riproducono e generano in continuazione nuovi individui.
  • Gli operai sono deputati rispettivamente alla ricerca del cibo e alla cura della colonia e del nido.
  • I soldati si occupano della difesa dai predatori, come le formiche.

Le termiti sono inoltre insetti cosiddetti “lucifughi”. Sono insetti cioè che rifuggono la luce del sole. Gli operai e i soldati sono infatti ciechi. Mentre i riproduttori sono l’unica costa dotata di occhi funzionanti. Tant’è che al momento della sciamatura questi ultimi tendono ad accumularsi in prossimità delle finestre. Essi infatti ricercano attivamente le zone illuminate per accoppiarsi.

Se vuoi approfondire le tue conoscenze sulla biologia delle termiti ti consiglio di vedere QUESTO video.

I due tipi di termiti esistenti

Possono essere distinte due tipologie di termiti presenti in Italia. Le termiti del legno secco e le termiti sotterranee. Queste tipologie di termiti si differenziano per:

  • Tipologia di legno attaccato.
  • Caratteristiche ecologiche.

Le termiti del legno secco attaccano legno contenente anche una ridotta quantità di acqua. Per questo sono chiamate termiti del legno secco. Sono infatti più resistenti a condizioni di bassa umidità. Le specie di termiti del legno secco più diffuse in Italia appartengono al genere Kalotermes (K. flavicollis, K. Italicus) e al genere Cryptotermes sp.

Le termiti sotterranee, invece, attaccano legno preferenzialmente umido. Sono perciò sensibili a bassi livelli di umidità ambientale.

Le termiti sotterranee più diffuse appartengono a varie specie del genere Reticulitermes sp. (R. lucifugus, R. urbis, R. flavipes) e del genere Coptotermes sp.

Se vuoi capire che tipo di termite hai in casa ti consiglio di leggerti QUESTO articolo. Troverai preziose informazioni che ti aiuteranno a capire la tipologia di termite che ti sta attaccando.

Dove fanno il nido le termiti? Ecco i diversi comportamenti tra i tipi di termiti

Le due tipologie di termiti si differenziano anche per la modalità di nidificazione. Le termiti del legno secco nidificano direttamente nel legno che attaccano. Formano così delle cavità nel legno dalla forma irregolare. All’interno sono presenti tutti i membri della colonia che scavano il legno per nutrirsi della cellulosa in esso contenuta.

Le termiti sotterranee, invece, nidificano nel terreno e si spostano al di fuori del nido sul legno per nutrirsi. Per farlo scavano dei tunnel sotterranei. Quando sono costrette a spostarsi al di fuori del terreno costruiscono invece dei “camminamenti terrosi”. Si tratta di tunnel esposti formati da feci, saliva e legno impastati. I tunnel sotterranei e i camminamenti terrosi proteggono le termiti dalla luce. Inoltre mantengono al loro interno alti livelli di umidità, fondamentali per questa tipologia di termite.

Come si individuano i nidi delle termiti?

I nidi delle termiti sotterranee sono impossibili da trovare. Le specie di termiti sotterranee africane formano dei grandi tumuli di terra, visibili anche da centinaia di metri di distanza. Purtroppo le specie di termiti sotterranee diffuse in Italia non formano tumuli di terra. Il nido sotterraneo perciò è del tutto invisibile. Anche i vari ingressi al nido sono estremamente difficili da vedere. Il nido inoltre può essere localizzato anche a svariati metri di distanza dal legno attaccato.

Le termiti del legno secco invece nidificano direttamente nel legno che attaccano. Il nido però non è visibile dall’esterno. Questo perché sia le termiti del legno secco che quelle sotterranee mangiano il legno svuotandolo dall’interno. Lasciano solo un sottile strato esterno di legno per proteggersi dalla luce. Il resto viene velocemente mangiato.

Le cattive notizie però finiscono qui. In quanto per le termiti del legno secco è possibile rilevare i nidi nascosti nel legno attaccato. Questo è possibile grazie a TERMATRAC. La tecnologia TERMATRAC si basa su una rilevazione a microonde non distruttive. È costituito da un rilevatore e da un software di gestione dei dati.

Il Rilevatore:

  • È in grado di individuare il nido o i nidi delle termiti con precisione assoluta.
  • È un sistema non invasivo, non distruttivo, sicuro ed efficace al 100%.

Il Software, intuitivo e rapido, consente di:

  • Rintracciare, e confermare attraverso la registrazione dei dati, l’eventuale presenza di termiti
  • Generare un report analitico del monitoraggio eseguito.

Come si risolve il problema delle termiti?

Non esiste un solo modo per eliminare le termiti. La procedura di disinfestazione cambia in funzione della tipologia di termite che ti sta attaccando.

Eliminare le termiti sotterranee

Le termiti sotterranee nidificano nel terreno lontano dal legno di cui si stanno nutrendo. Quindi la casta riproduttiva, quella che sforna in continuazione nuove termiti, è ben protetta all’interno del nido sottoterra.  Se non si elimina la casta riproduttiva qualsiasi trattamento è destinato a fallire miseramente. A causa dell’impossibilità di raggiungere i riproduttori nel nido bisogna in questi casi agire d’astuzia.

La soluzione è rappresentata dalle esche. Le esche sfruttano il comportamento naturale delle termiti che si scambiano tra loro il loro. La casta degli operai infatti condivide il cibo che ha assunto all’esterno con tutta la colonia, compresa la regina ed il re.

Il trattamento deve essere portato avanti per un po’ di tempo. A differenza dei trattamenti a microonde eseguito per le termiti del legno secco che sono istantanei. Bisogna dare tempo agli operai di distribuire il cibo a tutta la colonia. Questa inizia così a ridursi lentamente di dimensioni, fino ad estinguersi. Generalmente una colonia di media entità richiede delle tempistiche medie di circa 18-24 mesi.

La nostra azienda può fornirti delle esche bilanciate, contenenti una sostanza che inibisce la produzione dell’esoscheletro, detta inibitore della crescita. L’inibitore della crescita è una sostanza ecologica che agisce selettivamente solo sulle termiti che stanno mangiando l’esca. Il corretto posizionamento delle esche garantisce la distribuzione dell’inibitore a tutta la colonia decretando l’eliminazione definitiva dell’infestazione.

Il sistema di esche verrà messo a punto esclusivamente per te, in modo da calibrare perfettamente il numero e la tipologia delle esche, in funzione di quello che serve nel tuo caso specifico.

I vantaggi del sistema ad esche sono:

  • Risoluzione completa dell’infestazione garantita al 100%.
  • Intervento mirato solo sulle termiti
  • Intervento completamente atossico per altri insetti non target ed adattabile ad ogni situazione.
  • Sicuro per tutti gli altri animali e per l’uomo.

I nostri tecnici possono provvedere all’installazione delle esche e alla loro gestione. Oppure possiamo assisterti telefonicamente passo passo per il posizionamento delle esche e per la loro gestione nel tempo in totale autonomia.

Eliminare le termiti del legno secco

Per la disinfestazione delle termiti del legno secco occorre individuare i nidi. Questa tipologia di termite nidifica all’interno del legno che sta mangiando. In un ambiente sotto attacco possono essere presenti più nidi. Per questo è fondamentale la fase di monitoraggio attraverso Termatrac. Dopo aver attentamente monitorato l’ambiente e individuato i nidi bisogna agire su di essi attraverso un trattamento a microonde.

La nostra tecnologia MICRONWOOD è ecologica al 100%. Micronwood emette un fascio di microonde con frequenza di 2.450 Mhz ed una potenza variabile fino a 2.000 Watt. Il processo di riscaldamento produce un innalzamento della temperatura fino alla soglia di 65°C. Questa temperatura risulta letale per gli infestanti ed assolutamente innocuo per il materiale trattato.

MicronWood è la soluzione ideale per risolvere infestazioni da termiti del legno secco in tutte le strutture di legno fisse o difficili da movimentare. Le microonde possono essere applicate su soffitti a travatura o cassettoni, nonché su porte, finestre ed infissi, parquet, boiseries e rivestimenti, librerie, scaffalature, soppalchi.

I vantaggi del sistema Micronwood sono:

  • Risoluzione completa dell’infestazione garantita al 100%.
  • Intervento completamente atossico ed adattabile ad ogni situazione.
  • Pratico da trasportare grazie al trolley elegante e funzionale.
  • Sicuro perché dotato di sensori certificati e tarati sui limiti di legge.

 

Hai problemi con le termiti del legno? Contatta gli Specialisti della disinfestazione al numero verde nazionale 800 92 61 62 o scrivici alla nostra mail info@glispecialistidelladisinfestazione.com

 

A presto!

Call Now Button