Chat with us, powered by LiveChat

La notizia è fresca di stampa ma il problema cimice dei letti negli aerei non è più una novità da diversi anni ormai.

Paul Standerwick, un passeggero di un volo della nota compagnia British Airways che da Londra Heathrow si dirigeva a Boston (USA), mentre riposava ignaro sulla sua poltroncina, è stato letteralmente assalito da un plotone di cimice dei letti affamate.

Clicca il link qui sotto per leggere l’articolo originale in Inglese.

http://www.stuff.co.nz/travel/travel-troubles/84646103/man-says-he-was-bitten-by-bed-bugs-more-than-100-times-on-a-british-airways-flight

Il pasto di sangue dei simpatici insetti ha lasciato un bel ricordo al nostro malcapitato passeggero:

[alert-warning]“almeno un centinaio di bolle molto pruriginose della dimensione di 50 penny (un penny misura circa 2,7 cm di diametro)”.[/alert-warning]

La nota Compagnia Aerea ha dichiarato che nel mese di Febbraio già un altro aereo era stato messo fuori servizio dopo che erano state ritrovate due cimici dei letti a bordo.

La British Airways, a titolo di risarcimento per lo spiacevole inconveniente, ha deciso di offrire al nostro Paul un voucher di soli 50,00 dollari, anche se il nostro amico sostiene di avere ancora ”un centinaio di punture che hanno lasciato delle cicatrici su tutto il corpo”,

Forse la Compagnia non è al corrente delle cause milionarie che sono state portate avanti con successo da clienti di strutture ricettive per la problematica cimici. Ne abbiamo parlato diffusamente in un articolo del nostro blog che trovi qui:

La cimice da letto: un insetto da 20 milioni di dollari

Le Compagnie Aeree non hanno ancora capito, a differenza degli hotel e delle strutture ricettive in genere, che l’unico modo per combattere la cimice dei letti è l’applicazione di un sistema di prevenzione delle infestazioni che possa evitare questi terribili incidenti che oltre a causare notevoli danni alla clientela portano a contenziosi legali di milioni di dollari.

Attraverso delle ispezioni periodiche con unità cinofile (cani addestrati a trovare le cimici) è possibile rilevare focolai d’infestazione in ambienti a rischio e stroncare sul nascere le infestazioni da cimici dei letti anche ad uno stadio molto precoce prima che questi possano riprodursi e diventare veramente molesti per i poveri passeggeri.

Dei nostri cani ne hanno parlato anche alla trasmissione “di Martedi” andata in onda sul canale La7, guarda il video qui sotto!

Il problema cimice dei letti esiste e non può essere sottovalutato. Sono in aumento in tutto il mondo, il rischio di contagio è dietro l’angolo e non risparmia nessuno.

Se solo sospetti di avere a che fare con la cimice dei letti o semplicemente hai viaggiato nelle ultime settimane, potresti correre un grande rischio.

Chiama subito il numero verde 800926162 oppure manda un mail a info@glispecialistidelladisinfestazione.com , un nostro specialista sarà pronto a rispondere ad ogni tua domanda relativa a questo terribile infestante.

p.s. Se vuoi approfondire l’argomento ti consigliamo di scaricare la GUIDA GRATUITA . È un file pdf che riceverai comodamente nella tua casella mail senza alcun costo.

[button-green url=”https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com/guide-gratuite-insetti/” target=”_self” position=”left”]CLICCA QUI PER SCARICARE LA GUIDA[/button-green]

 

 

A presto

Gli Specialisti della disinfestazione

Call Now Button